FEDERALISMO: PD, DECIDEREMO VOTO DOPO ESAME EMENDAMENTI

martedì 17 marzo 2009



ZCZC
AGI2703 3 POL 0 R01 /

 =
(AGI) - Roma, 17 mar. - Anche il Pd decidera' l'atteggiamento
sul voto finale sul ddl delega sul federalismo fiscale dopo
l'esame di emendamenti e articoli. Lo ha deciso l'assemblea del
gruppo Pd riunita a Montecitorio. L'atteggiamento prevalente e'
a favore di un voto di astensione, nonostante alcune voci
favorevoli al si' a alcune al no. Ma la maggioranza del gruppo
e' orientata all'astensione. Il voto sara' pero' deciso al
termine dell'esame di articoli ed emendamenti e dunque dopo
aver valutato la posizione di governo e maggioranza sugli
emendamenti indicati dal Pd come fondamentali.
    Durante la riunione Francesco Boccia si e' detto anche
"disponibile al voto favorevole", visto che l'attuale testo del
ddl "all'80% e' frutto del nostro lavoro" ed e' assai distante
da quello di partenza. Mentre Pierluigi Mantini si e' detto
contrario perche' non ritiene opportuno unire il suo voto a
quello della maggioranza. Il ragionamento di chi invece e' a
favore dell'astensione e' che il testo e' profondamente
cambiato grazie all'impegno del Pd, molte regioni hanno
effettivamente bisogno di questi cambiamenti e la bandiera del
federalismo non puo' essere lasciata nelle sole mani del
Carroccio. "Al momento siamo per l'astensione - ha spiegato
Massimo Calearo - vediamo cosa succede in sede di voto, ci sono
nostri emendamenti presentati vediamo cosa decide il governo".
(AGI) 
 Ted
171840 MAR 09

NNNN