Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3481 - giovedì 25 ottobre 2018

Sommario
- Scuola: insegnanti regionali, per Bussetti è un'idea virtuosa
- Trasporti ferroviari ed efficienza servizi regionali: contributo all'Autorità
- Aree interne: posizione sul riparto delle risorse per strategia nazionale
- Posizione sul decreto Genova e infrastrutture
- Reddito di inclusione: i dati del monitoraggio Inps
- Agricoltura: preoccupazione e proposte per riforma Pac post 2020
- Atti della Conferenza Stato-Regioni del 18 ottobre

Documento della Conferenza delle Regioni del 18 ottobre

+T -T
Trasporti ferroviari ed efficienza servizi regionali: contributo all'Autorità

(Regioni.it 3481 - 25/10/2018) L'Autorità di Regolazione dei Trasporti con delibera n. 66 del 5 luglio 2018 aveva indetto una consultazione pubblica sullo schema di atto di regolazione recante "Metodologie e criteri per garantire l’efficienza delle gestioni dei servizi di trasporto ferroviario regionale".
La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, nella riunione del 18 ottobre, ha approvato un "contributo propositivo" relativo proprio all'oggetto della consultazione pubblica" avviata dall'Autorità. Il documento (pubblicato nella sezione "Conferenze" del sito www.regioni.it) è stato inviato al Segretario Generale dell'Autorità di Regolazione dei Trasporti, Guido Improta.
Si riporta di seguito il link alla versione integrale del "contributo" ed il testo introduttivo. 
Premessa
Il presente documento è rilasciato in risposta alla consultazione pubblica indetta dall'Autorità di Regolazione Trasporti con Delibera N. 66/2018 del 5 luglio 2018 sullo schema di atto di regolazione recante “Metodologie e criteri per garantire l’efficienza delle gestioni dei servizi di trasporto ferroviario regionale” e riportato in Allegato A alla stessa delibera.
Le Regioni e le Province autonome hanno voluto elaborare un contributo comune che mettesse in evidenza, per ciascuno dei punti della deliberazione n. 66/2018, le considerazioni generali e le proposte di modifica puntuali condivise a livello nazionale, lasciando alle singole Regioni/PA la possibilità di rispondere, eventualmente, autonomamente con contributi specifici.
Le proposte ed osservazioni sono state redatte nel rispetto delle modalità indicate in Allegato A alla stessa delibera seguendo l'ordine espositivo dei quesiti, aggiungendo inoltre Osservazioni generali introduttive.
Introduzione
Lo Schema di atto di regolazione proposto dall’ART definisce le metodologie, i criteri e le procedure per il perseguimento da parte degli Enti Affidanti (EA) degli obiettivi di efficientamento delle gestioni dei servizi di trasporto ferroviario regionale, anche attraverso misure di contabilità regolatoria rivolte alla redazione della contabilità dei costi delle imprese ferroviarie (IF) e alla separazione contabile tra le attività svolte dalle imprese stesse in regime di servizio pubblico e le altre attività, nonché tra le attività afferenti a diversi Contratti di Servizio.
Secondo quanto prescritto nelle Misure, le metodologie, i criteri e le procedure per il perseguimento dell’efficienza delle gestioni si applicano ai Contratti di Servizio affidati con gara o affidati direttamente o in house.
Con particolare riferimento ai flussi di condivisione di dati e informazioni tra Enti Affidanti e Autorità durante le attività di predisposizione del Contratto di Servizio, le Misure individuano principalmente due fasi, quali
- richiesta ad ART da parte degli Enti Affidanti dei parametri pertinenti al CdS (Titolo I, Misura 2, punti 4 e 5), che saranno forniti dall’Autorità entro 45 giorni al fine di permettere agli Enti la predisposizione del PRO-Piano Raggiungimento degli Obiettivi e del PEF-Piano Economico-Finanziario;
- trasmissione all’Autorità da parte degli Enti Affidanti del PRO e del PEF relativi al Contratto di Servizio da affidare, le cui osservazioni saranno formulate entro 45 giorni.
Premesso quanto sopra, stante il complesso quadro di relazioni tra Enti affidanti, Gestori delle infrastrutture, Imprese ferroviarie e Utilizzatori dei servizi, le Regioni e Province Autonome propongono di seguito alcune osservazioni generali allo Schema di atto di regolazione, con l’obiettivo di contribuire alla resa operativa del documento, avvalendosi in questo dell’esperienza sin qui maturata nella gestione dei Contratti di Servizio da parte delle Regioni, per quanto riguarda in particolare gli oneri e le attività di propria competenza in qualità di Enti Affidanti.
link alla versione integrale del "contributo"
Roma, 18 ottobre 2018


( red / 25.10.18 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top