PUGLIA: RIFORME, EMILIANO PRESENTA DDL IN VII COMMISSIONE

giovedì 8 ottobre 2015





ZCZC IPN 314
POL --/T
PUGLIA: RIFORME, EMILIANO PRESENTA DDL IN VII COMMISSIONE
BARI (ITALPRESS) - Avviata in VII commissione consiliare,
presieduta da Saverio Congedo la discussione del disegno di legge
di "Riforma del sistema di governo regionale e territoriale". E'
stato lo stesso governatore Michele Emiliano, intervenuto alla
seduta insieme all'assessore Leonardo Di Gioia e ai dirigenti
dell'assessorato al Personale che hanno redatto il testo, ad
illustrare il provvedimento alla commissione.
Emiliano ha ribadito che la legge nasce dall'esigenza di
rispettare i termini stabiliti dal Governo per attuare le
disposizioni fissate dal decreto Delrio, coniugando l'esigenza del
riordino delle funzioni provinciali con la necessita' di costruire
un nuovo modello di governance territoriale. "Tutte le decisioni
assunte dal Governo sul tema sono state largamente partecipate
all'interno dell' Osservatorio regionale - ha precisato il
presidente - e mi auguro che i contributi alla discussione che
seguira' non siano caratterizzati da formalita', retorica, e
spirito puramente polemico, ma si sostanzino di proposte concrete".
Emiliano ha pertanto confermato la disponibilita' a partecipare ad
ogni occasione di approfondimento, ed ha assicurato l'impegno da
parte del Governo regionale a cercare la quadratura del cerchio.
"Il mio compito e' quello di moderare le inefficienze e le
incongruita' di questa materia delicata e complessa, pur nella
consapevolezza che esiste un reale problema, quello cioe'
collegato alle risorse che dovrebbero accompagnare il
trasferimento delle funzioni". Il condizionale e' d'obbligo: il
Governatore ha rimarcato infatti che "al momento il Governo non ha
previsto alcun trasferimento di risorse, nonostante sia sancito
dalla Costituzione".
(ITALPRESS) - (SEGUE).
pc/com
08-Ott-15 14:36
NNNN


NNNN

PUGLIA: RIFORME, EMILIANO PRESENTA DDL IN VII COMMISSIONE-2-
ZCZC IPN 315
POL --/T
PUGLIA: RIFORME, EMILIANO PRESENTA DDL IN VII COMMISSIONE-2-
"Non mi risulta - ha continuato - che attualmente sia in corso
alcuna discussione in merito, anche in considerazione della
annunciata riduzione degli stanziamenti pubblici".
"Stiamo operando in clima di grande incertezza, e pur proseguendo
nel percorso di leale collaborazione con il Governo nazionale, la
Regione non si esimera', nel caso dovesse essere necessario, dal
far valere tale obbligo davanti alla Corte Costituzionale. Ne'
tantomeno - ha sottolineato Emiliano - manchera' di notificare al
Governo eventuali situazioni non superabili".
"L'attenzione per il destino del personale in esubero resta sempre
alta - ha concluso - e ci impegneremo con gli stessi enti
provinciali per individuare, con atti successivi, i percorsi
migliori per la ricollocazione".
(ITALPRESS).
pc/com
08-Ott-15 14:36
NNNN


NNNN