AUTONOMIA: BONACCINI, 'STANCO DI BALLETTO, CI DEVONO COINVOLGERE'

mercoledì 26 giugno 2019


ZCZC
ADN0593 7 POL 0 ADN POL NAZ

      Modena, 26 giu. (AdnKronos) - "Sono stanco di questo balletto e
chiacchiericcio. Ci dissero 12 mesi fa che di lì a poco sarebbe stata
concessa l'autonomia, ma siamo ancora qui ad attendere e mi pare che
anche ieri sia ripreso lo scontro dentro al Governo e quindi un nulla
di fatto. Ora leggo che vogliono trovare una soluzione ma mi viene da
sorridere perché vorrei ricordare che le parti sono 2 e se vogliono
trovare una soluzione devono sedersi ad un tavolo con noi che siamo
parti in causa; non pensino di dire da soli cosa si fa e cosa no".
Così il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, a
margine della presentazione delle carte di pagamento in braille da
parte di Bper.

      "Devono dirci se davvero vogliono concederci l'autonomia come prevede
la Costituzione o no. Ricordo che tutte le regioni che stanno
chiedendo autonomia - sottolinea- ora lo stanno facendo come lo
abbiamo fatto noi, senza ricorrere al referendum, come prevede la
costituzione. Non chiediamo soldi, non facciamo spendere di più ai
cittadini. Ho letto che vogliamo la scuola regionale, non é così la
scuola deve rimanere nazionale. Quello che vogliamo è poter incidere
sugli organici perché non voglio più che un ragazzo o una ragazza
inizi la scuola e per mesi non sappia quale sia l'insegnante di
riferimento", aggiunge il presidente della Regione Emilia Romagna.

      (Red/AdnKronos)

ISSN 2465 - 1222
26-GIU-19 13:11

NNNN