+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Lombardia]
LNews-MIGRANTI. DE CORATO: LE CASE VINCENZIANA E CALDERARA VERSO LA CHIUSURA, MODELLI DI ACCOGLIENZA FALLIMENTARI

giovedì 17 gennaio 2019

ZCZC

 

0015 17-01-19 16:07:00 LNT,A001,B012

  

(LNews - Milano, 17 gen) "La casa Vincenziana sarà chiusa dopo il 31 gennaio, data di scadenza della convenzione con la Prefettura di Milano, mentre alla Calderara sono rimaste meno di dieci persone, anch'esse verosimilmente destinate a ridursi ulteriormente". Lo ha affermato l'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale Riccardo De Corato.

 

140 RICHIEDENTI ASILO - "Negli ultimi 3 anni sono stato almeno 4 volte a Magenta - ha aggiunto De Corato - dove dal 2014 sono stati ospitati circa 140 richiedenti asilo, 100 dei quali presso la cosiddetta casa Vincenziana, di proprietà privata e poco meno di 40 (tra donne e bambini africani) alla cascina Calderara, in aperta campagna e in un edificio del tutto inadeguato".

 

STRUTTURE INADATTE - "La cascina Calderara - ha proseguito - non è neppure allacciata alla rete fognaria ed è accessibile esclusivamente attraverso una strada sterrata che porta alla statale 11, dove passano ogni giorno decine di migliaia di automezzi. Inoltre non vi è neanche un collegamento pedonale con la città: in termini di sicurezza e incolumità degli ospiti, oltre che per tutte le altre ragioni esposte, si trattava e si tratta di una struttura del tutto inadatta e assurda".

 

BUSINESS DELL'ACCOGLIENZA - "In questi anni - ha spiegato l'assessore - è ampiamente ingrassato il business dell'accoglienza, con decine di milioni di euro spesi ogni mese per far fronte a una situazione ormai fuori controllo. E per questo Milano e l'area metropolitana hanno pagato un conto altissimo e inaccettabile. Adesso stanno per chiudere strutture di cui non abbiamo saputo quali e quanti richiedenti asilo avessero i requisiti per rimanere in Italia, dove si sono verificati disordini e scontri con le Forze dell'Ordine".

 

MODELLO FALLIMENTARE - "Ancora una volta - ha concluso l'assessore regionale Riccardo De Corato - da Magenta e da tutta la Lombardia emerge in modo chiaro il fallimento del modello di integrazione ed accoglienza voluto dai governi precedenti".

(LNews)

 

med