+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Lombardia]
LNews-COMMERCIO,MATTINZOLI:SETTORE SI DEVE INNOVARE,ISITUZIONI LO SOSTENGANO, GIOVANI SI FORMINO E SIANO COMPETENTI

lunedì 28 gennaio 2019

ZCZC

 

0015 28-01-19 16:38:50 LNT,A001,C011

 

(LNews - Milano, 28 gen) 'Le forme del commercio al dettaglio:

competenze, scelte e modelli a confronto': è il tema del seminario a cui l'assessore regionale allo Sviluppo economico Alessandro Mattinzoli ha partecipato, questa mattina, in Confcommercio a Milano. Un evento utile, secondo l'esponente della Giunta lombarda, per fare il punto sull'evoluzione del complesso sistema commerciale della regione, soprattutto in materia di innovazione e di rapporto con le Istituzioni.

 

SETTORE DEVE ESSERE INNOVATIVO - "Chi opera nel commercio, per rimanere competitivo, visto che questo settore fa parte della nostra storia e della nostra tradizione, deve formarsi e qui, in Lombardia, gli operatori lo stanno già facendo - ha detto Mattinzoli -. La competenza è un valore, non esiste più un commercio 'fai da te' di natura familiare. Il settore deve sapersi innovare, soprattutto deve essere consapevole che non siamo di fronte a uno scontro di diversi segmenti commerciali, ma che è in corso una vera e propria evoluzione".

 

REGIONE METTE A DISPOSIZIONE OPPORTUNITÀ - "Ritengo - ha spiegato ancora l'assessore lombardo - che anche la politica debba evolversi e fare altrettanto. Da questo incontro sono emersi infatti molti punti di similitudine tra l'evoluzione del commercio e quella della politica. Una politica che ascolta, che non è autoreferenziale, che, attraverso il suo ruolo, mette a disposizione delle opportunità, perché il commercio tradizionale è anche un fattore sociale. Sappiamo bene come la desertificazione possa provocare problemi nei comuni, ad esempio. Sappiamo altrettanto bene quanto il commercio tradizionale sia emozionale e, al di là delle necessità, quanto questo sia un valore imprescindibile per tutti i tipi di vendita. Parlare di 'emozionalità' significa quindi metter al centro la persona".

 

GIOVANI NON POSSONO ASPETTARE LAVORO COME VENTI ANNI FA - "Le Istituzioni - ha proseguito - devono accompagnare e rassicurare il mondo del commercio. Devono guidare quelle situazioni che sono destinate, probabilmente, a finire. Bisogna soprattutto far capire ai giovani che non si può aspettare un lavoro con una formula d'attesa come era quella di venti o trenta anni fa. Ci si deve formare, essere competenti, avere chiari gli obiettivi da raggiungere e allora lo spazio per il lavoro ci sarà sicuramente".

REGIONE COME SEMPRE PROTAGONISTA - "Regione Lombardia - ha concluso Mattinzoli -, come sempre con il presidente Attilio Fontana, è e sarà protagonista in questo, interagendo per fornire le opportunità che doverosamente bisogna fornire al settore per creare sinergie". (LNews)

 

rft