+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Veneto]
MINISTRO COSTA ANNUNCIA 9 MILIARDI CONTRO DISSESTO IDROGEOLOGICO. ZAIA, “SONO VERO OSSIGENO. VENETO PRONTO CON PROGETTI SUBITO CANTIERABILI”

sabato 2 febbraio 2019

 

(AVN) Venezia, 2 febbraio 2019

 

“Queste risorse sono come l’ossigeno. Siamo pronti con le ruspe e con opere subito cantierabili. Siamo pronti perché siamo il Veneto della grande alluvione del 2010 e dei 28 mila ettari di boschi abbattuti dal tornado tra fine ottobre e primi di novembre 2018. Siamo pronti perché sappiamo cosa fare e come farlo e abbiamo un grande Piano complessivo d’interventi redatto da un luminare come il prof. D’Alpaos con progetti per oltre 2 miliardi di euro”.

 

Lo dice il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, alla luce dell’annuncio, dato dal Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, che a metà febbraio il Governo presenterà un piano da 9 miliardi contro il dissesto idrogeologico.

 

“Sono fondi di grande importanza anche quantitativa – aggiunge Zaia – che andranno indirizzati verso chi ha progetti realmente cantierabili, evitando che vadano in parcheggi di Amministrazioni non pronte, per poi non essere spesi. Andrà premiato chi è pronto a realizzare subito. Il Veneto è prontissimo”.

 

“Nel 2010 – ricorda il Governatore – l’alluvione colpì 235 Comuni e più di diecimila tra famiglie e imprese. Fu una tragedia alla quale il Veneto ha saputo rispondere con 925 cantieri realizzati per oltre 600 milioni di investimenti, che sono stati vitali per evitare gravi danni e inondazioni in occasione dei successivi eventi calamitosi. Abbiamo risposto e stiamo rispondendo al tornado di fine 2018 che ha distrutto i boschi delle nostre montagne, provocato frane e danni, travolto 100 chilometri di strade, intasato di detriti laghi e invasi. Sappiamo bene cosa significa – conclude Zaia – e sappiamo quanto importante sia difendere con altre opere irrinunciabili i territori e le persone che ci vivono”.

 

Comunicato nr. 162-2019 (PRESIDENTE)