+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Valle d'Aosta]
La Giunta regionale approva il Piano degli interventi in amministrazione diretta per l'anno 2019 e per il triennio 2019/2021

venerdì 22 febbraio 2019

  

Dopo aver ricevuto il parere favorevole della terza Commissione Consiliare “Sviluppo economico”, il Piano degli interventi in amministrazione diretta per l’anno 2019 e per il triennio 2019/2021 del Dipartimento risorse naturali è stato approvato dalla Giunta regionale in via definitiva oggi, venerdì 22 febbraio 2019.

Per la prima volta – commenta l’Assessore Ambiente, Risorse naturali e Corpo forestale Albert Chatrianil Piano definisce i livelli occupazionali degli addetti ai cantieri idraulico-forestali e l’entità delle risorse economiche allocate per il triennio 2019-2021, e non solo per l’anno corrente. Con queste modalità la Giunta regionale garantisce per il triennio l’assunzione di 375 operai a tempo determinato per un periodo pari a 110 giornate, numero che verrà  aumentato ulteriormente non appena approvata in Consiglio la variazione di bilancio.

Ringraziamo le strutture del Dipartimento risorse naturali che hanno predisposto il Piano con grande celerità permettendo di riuscire ad attivare i cantieri e le assunzioni all’avvio della stagione primaverile. Questo risultato è frutto anche della collaborazione dimostrata dai membri della terza Commissione consiliare, che hanno espresso all’unanimità il loro parere favorevole in tempi molto ristretti.

Il piano prevede la realizzazione sull'intero territorio regionale di interventi di sistemazioni idrauliche e selvicolturali, di manutenzione della rete sentieristica, di cura del verde pubblico e delle aree attrezzate e altri ancora – aggiunge l’Assessore Chatrian che saranno eseguiti dai cantieri forestali del Dipartimento risorse naturali. Si ritiene infatti che i cantieri forestali, con la loro capacità d'intervento e la loro professionalità, che devono essere conservate e ulteriormente migliorate, possono assicurare quegli indispensabili interventi di manutenzione essenziali per la tutela e la valorizzazione del territorio e dei nostri ambienti naturali, contribuendo fattivamente al presidio del territorio rurale e montano anche ai fini dalle sua fruizione turistica.

Da lunedì 25 febbraio saranno attivate le chiamate degli operai collocati nelle graduatorie e contestuale invio alla visita medica pre-assuntiva. Le chiamate saranno effettuate, in base alla composizione delle singole squadre, partendo dalle qualifiche più alte, vale a dire, nell’ordine operaio specializzato super, operaio specializzato, operaio qualificato super, operaio qualificato, operaio comune. Tutte le visite mediche, da effettuarsi entro il 29 marzo, sono già state calendarizzate.

Le prime assunzioni decorreranno a partire dal 20 marzo, mentre il loro completamento sarà portato a termine possibilmente entro la fine di aprile.

L’apertura dei cantieri avverrà in modo scaglionato per questioni logistiche e in relazione alle condizioni del terreno, si prevede comunque l’apertura dei primi cantieri verso fine marzo, per poi completarla ad inizio maggio.

In caso di necessità saranno attivate nuove selezioni: l’indizione di una nuova procedura riguarderà anche il rinnovo della graduatoria per l’assunzione degli operai comuni, in scadenza il 2 maggio 2019.

 

0193

df