+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Lombardia]
LNews-VIGILANZA ITTICO VENATORIA, ROLFI E SERTORI: 190.000 EURO ALLE PROVINCE PER ATTIVITÀ EXTRA

lunedì 25 febbraio 2019

ZCZC

 

0012 25-02-19 15:43:19 LNT,A001,B001,B002,B003,B004,B005,B006,B007,B008,B009,B010,B011,B012,C010

  

(LNews - Milano, 25 feb) La Regione Lombardia, su proposta degli assessori Fabio Rolfi (Agricoltura, Alimentazione e Sistemi

verdi) e Massimo Sertori (Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni), ha approvato questa mattina uno stanziamento da 192.000 euro per le attività svolte dai corpi o servizi della vigilanza ittico-venatoria delle Province a supporto delle funzioni di competenza regionale.

 

LE AZIONI - Saranno erogati 117.000 euro per il recupero della fauna selvatica deceduta a seguito di incidenti stradali, con trasporto presso i centri lavorazione selvaggina per i capi giudicati commestibili dalle autorità veterinarie o, in caso contrario, presso l'Istituto Zooprofilattico o presso punti di stoccaggio carcasse. Altri 65.000 euro saranno destinati al recupero della fauna selvatica ferita o in difficoltà e 10.000 euro andranno alla Provincia di Brescia la gestione degli incubatoi ittici.

 

SUPPORTO CONCRETO ALLE PROVINCE - "Siamo concretamente vicini alle Province, in carenza di risorse economiche e umane nella gestione di queste iniziative - ha dichiarato Rolfi -. Si tratta di un finanziamento che consente di svolgere attività importanti anche sotto il profilo sanitario".

 

MASSIMA COLLABORAZIONE CON UFFICI REGIONALI - "Con questa misura

- ha aggiunto Sertori - si conferma, anche per il 2019, lo stanziamento di risorse alle Amministrazioni provinciali nelle attività in materia di caccia e ittiogeniche e soprattutto di recupero di animali morti e carcasse di selvaggina. Forniremo loro strumenti necessari per assicurare la massima collaborazione anche con gli uffici territoriali regionali che gestiscono al loro interno le attività relative all'agricoltura, caccia e pesca.

 

PREZIOSO LAVORO DELLE PROVINCE - "Anche nella gestione di queste attività ancora una volta si capisce quanto sia prezioso e fondamentale il lavoro delle Province" concludono i due assessori.

 

LA RIPARTIZIONE DELLE RISORSE - Le risorse saranno così

ripartite:

Provincia di Bergamo 45.378,05 euro

Provincia di Brescia 49.585,55 euro

Provincia di Lecco 18.269,99 euro

Provincia di Lodi 1.433,04 euro

Città metropolitana di Milano 6.075,90 euro Provincia di Como 19.410,61 euro Provincia di Varese 14.437,90 euro Provincia di Monza e Brianza 713,76 euro Provincia di Pavia 26.432,41 euro Provincia di Cremona 8.319,03 euro Provincia di Mantova 1.943,76 euro. (LNews)

 

mam