+T -T

[Comunicato stampa Giunta regionale Piemonte]
Solo 4,7 milioni al Piemonte su 11 miliardi dal Governo per la difesa del suolo. Balocco: una inaccettabile mancia che penalizza pesantemente la nostra regione

venerdì 1 marzo 2019

 

Al Piemonte solo le briciole. Continua l'inaccettabile penalizzazione del governo Lega-5stelle nei confronti della nostra regione. La ripartizione degli 11 miliardi annunciati da Conte per il programma Proteggi Italia (che però considera solo i danni delle alluvioni del 2018), assegna al Piemonte solo 4,7 milioni con regioni che si assicurano cifre quasi 200 volte più grandi (750 milioni al Veneto, 333 alla Liguria, per fare qualche esempio). Le risorse complessive sono le stesse messe a disposizione del piano Italia Sicura del governo precedente, che però attribuivano al Piemonte 470 milioni per interventi urgenti già concordati e programmati e altri programmabili. Alcuni esempi: 55 milioni per l’area metropolitana torinese, 27 milioni per frane e valanghe, 69 milioni per le inondazioni, 8,6 milioni in prevenzione del dissesto, 40 milioni per la manutenzione diffusa del territorio, destinati e comuni e province. Appena insediato il Governo Conte ha azzerato Italia Sicura, togliendo sostanzialmente la copertura finanziaria per questi impegni e perpetuando l'ennesimo furto al Piemonte. Ora, quasi una beffa, questa ridicola “mancia”: 4,7 milioni per l’intervento su Bussoleno, una cifra che copre solo la metà del necessario per la frana. Un atteggiamento insostenibile del governo Conte-Salvini-DiMaio, che penalizza tutti i piemontesi nel complice silenzio della Lega e dei 5 stelle locali.

1 marzo 2019