Header
Header
Header
         

News


Emergenza Covid-19: Toti (Regioni), riunione proficua con il Governo su parametri e ristori

giovedì 19 novembre 2020
Roma, 19 novembre 2020 (comunicato stampa) “Una riunione proficua” così il Vicepresidente della Conferenza delle Regioni, Giovanni Toti (Presidente Liguria) ha commentato l’esito del confronto odierno con i Ministri Speranza e Boccia. “Prosegue infatti il dialogo Governo-Regioni sulla verifica dei parametri che sono alla base della classificazione per fasce delle Regioni nella gestione dell’emergenza Covid-19.
Oggi – ha spiegato Toti - abbiamo deciso di attivare un tavolo tecnico con l’Istituto Superiore di Sanità per un approfondimento puntuale sui parametri. In base ai risultati di questo tavolo speriamo di arrivare ad una scelta condivisa su cui confrontarci politicamente prima del varo del prossimo Dpcm, anche alla luce di una diversa qualificazione dei test rapidi antigenici, su cui peraltro anche a livello di Unione Europea sono in corso aggiornamenti e valutazioni.
Abbiamo poi condiviso con il Governo – ha concluso Toti - la necessità di una comune strategia per i ristori per le attività che hanno subito limitazioni, sospensioni e chiusure, verificando la possibilità di fare in modo che si realizzi la massima tutela possibile per tutte le categorie colpite “.






Emergenza Covid 19: Toti (Regioni), chiesto un incontro urgente con il Governo, puntare sulla collaborazione Stato-Regioni per qualificare meglio i parametri

martedì 17 novembre 2020

Roma, 17 novembre 2020 (comunicato stampa) “C’è la necessità di rivedere in un’ottica di semplificazione i parametri che sono stati elaborati nella prima fase della pandemia procedendo ad un aggiornamento delle indicazioni sull’utilizzo dei test rapidi antigenici e del test di biologia molecolare e alla modifica degli indicatori per il monitoraggio ai fini della classificazione. Per questi motivi la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, ha chiesto un incontro urgente con il ministro della Salute, Roberto Speranza, e il ministro per gli affari regionali, Francesco Boccia”, lo ha annunciato il Vicepresidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Giovanni Toti (Presidente della Regione Liguria) che ha presieduto la riunione odierna.

“Abbiamo già elaborato alcune proposte e siamo pronti – ha aggiunto Toti - ad un confronto con il Governo - con la partecipazione del Comitato tecnico scientifico, l’Istituto Superiore di Sanità e la Cabina di regia per il monitoraggio del rischio sanitario -  per verificare e approfondire congiuntamente l’adeguatezza dell’attuale sistema di verifica degli indicatori di contagio, e per la qualificazione dei parametri utilizzati e la verifica dell’iter di assunzione delle decisioni finali in merito alla classificazione dei territori.

Bisogna dunque semplificare i parametri di valutazione e, in questa fase dell’epidemia che interessa tutte le Regioni, è quanto mai opportuno che Governo e Regioni compiano un ulteriore sforzo collaborativo, anche per comunicare correttamente ai cittadini – ha concluso Toti - le misure restrittive che debbono essere assunte con grande e comune senso di responsabilità”.

 


Pandemia: Bonaccini, costruttivo l’incontro con ministro Speranza

venerdì 6 novembre 2020

Roma, 6 novembre 2020 (comunicato stampa) “Ringrazio il Ministro Speranza per l’attenzione e per la pronta disponibilità all’incontro”, ribadisce il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, al termine dell’incontro della Conferenza delle Regioni con il Ministro della Salute, Roberto Speranza.
“Siamo tutti consapevoli – afferma Bonaccini - dell’importanza fondamentale della leale collaborazione istituzionale, soprattutto in un momento così grave. Abbiamo sempre lavorato in tal senso, come dimostra quanto fatto in questi mesi condividendo tutte le scelte, anche quelle più difficili e dolorose, assumendoci ciascuno le proprie responsabilità.
Come detto dal Presidente Mattarella tutte le Istituzioni devono fare scelte unitarie, ispirate alla massima collaborazione per il bene del Paese. Siamo tutti impegnati da un lato a combattere l’epidemia e dall’altro a dare risposte immediate alle categorie e ai cittadini che sono in grande difficoltà.
Nel corso della riunione abbiamo condiviso con il Ministro la necessità che vi possa essere un esame congiunto dei dati, utile a favorire le decisioni finali.
Siamo preoccupati – aggiunge Bonaccini - del dibattito apparso in questi giorni sugli organi di stampa su un possibile conflitto e sulle sue conseguenze che potrebbero portare a delle spinte centraliste che a nostro avviso non sono la risposta in questa grave crisi sanitaria. Occorre viceversa una più stretta collaborazione istituzionale e una più forte condivisione, come è emerso oggi nell’incontro”.




Go To Top