+T -T


Piano di azione coesione, silenzio Agenzia coesione territoriale su nota Regione Umbria: Sentenza 57/2019 Corte Costituzionale.

mercoledì 20 marzo 2019

Pubblicata sul sito della Corte Costituzionale la Sentenza n. 57/2019 del 23 gennaio 2019, depositata il 20 marzo 2019

 

Norme impugnate: Silenzio dell'Agenzia per la coesione territoriale, del Ministero dell'economia e delle finanze - Ragioneria generale dello Stato - Ispettorato generale per i rapporti finanziari con l'Unione europea (IGRUE), e del Dipartimento per le politiche di coesione, sulla nota della Regione Umbria 13/02/2017, prot. n. 33358-2017.

 

Oggetto:  Bilancio e contabilità pubblica - "Programma parallelo" della Regione Umbria per il perseguimento delle finalità previste nel Piano di azione coesione [PAC] per la revisione strategica dei programmi cofinanziati dai fondi strutturali 2007-2013 - Nota della Regione Umbria del 13 febbraio 2017, prot. n. 33358-2017, recante l'istanza all'immediato ripristino delle disponibilità economico finanziarie per il "Programma parallelo" della Regione Umbria in esecuzione della sentenza n. 13 del 2017 della Corte costituzionale - Silenzio del Presidente del Consiglio dei ministri, Ministro per la coesione territoriale e il mezzogiorno, Agenzia per la coesione territoriale, Dipartimento per le politiche di coesione e Ministro dell'economia e delle finanze, in relazione alla predetta nota e, conseguentemente, mancato accoglimento dell'istanza e omesso ripristino delle risorse.

 

Dispositivo:  accoglie il ricorso 

pronuncia_57_2019_Silenzio_Ag_coesione_territoriale_su_nota_Reg_Umbria.pdf