MIGRANTI: BOCCIA, 'LEGGE FRIULI SCRITTA MALE, L'AVREBBERO IMPUGNATA ANCHE LEGA-M5S'

giovedì 5 settembre 2019


ZCZC
ADN1577 7 POL 0 ADN POL NAZ

     

      Bisceglie, 5 sxet. (Adnkronos/Labitalia) - "Questa vicenda di oggi del
Friuli Venezia Giulia è un atto dovuto, l'avrebbe fatto anche il
governo Lega/Cinquestelle perché è una legge scritta male per
ammissione dello stesso Fedriga che ci aveva inviato una nota fuori
tempo massimo, nella quale diceva che si sarebbe impegnato a cambiare
la sua stessa legge. Le deroghe non riguardano solo i cittadini
stranieri, sembra quasi un'ossessione questa della Lega per i
cittadini stranieri, ma le deroghe riguardavano l'urbanistica, i
prati, la salute, le infrastrutture. Se si fanno delle norme, quelle
norme devono rispettare l'impianto costituzionale della Repubblica
Italiana e le legge ordinarie". Lo ha detto il ministro per gli Affari
regionali e le autonomie, Francesco Boccia, a margine di Digithon, la
maratona delle idee digitali apertasi a Bisceglie in Puglia,
sull'impugnazione da parte del cdm della legge del Friuli Venezia
Giulia sui migranti. 

      "Se si sbagliano e lo si ammette, perché la regione Friuli Venezia
Giulia molto opportunamente ci ha scritto dicendo ci impegniamo a
cambiarla è evidente che si fa una cosa che ha i limiti. Siccome o si
impugnava oggi o non si poteva più impugnare, il governo ha impugnato
sulla base di un'istruttoria già fatta. Non voglio perdere le mie
giornate polemizzando con nessuno, a cominciare dai presidente delle
Regioni che stimo tutti. Se le leggi sono fatte male si aggiustano.
Quando loro la integreranno e la aggiusteranno noi ritireremo
l'impugnativa di oggi che era un atto dovuto ed è stato sostenuto
all'unanimità da tutto il consiglio dei ministri", ha continuato
Boccia. (segue)

      (Pal/Adnkronos)

ISSN 2465 - 1222
05-SET-19 20:21

NNNN