Ponte Genova: Toti, non è finale Champions,cronaca sia seria

mercoledì 6 febbraio 2019



ZCZC3419/SXR
OGE33043_SXR_QBXW
R CRO S56 QBXW

Governatore, importante sarà rispetto tempi, vigiliamo su questo
   (ANSA) - GENOVA, 6 FEB - "La cronaca minuto per minuto della
ricostruzione del nuovo ponte di Genova come se fosse la finale
di Champions League o dei Mondiali non aiuterà a comprendere in
modo serio i lavori. L'importante è rispettare i tempi: entro
fine marzo la ricostruzione comincerà e il ponte sarà demolito.
Entro Natale 2019 l'impalcato sarà visibile, nella primavera
2020 sarà riaperto al traffico. Questi sono gli impegni presi da
vigilare, il giorno per giorno non è uno sport appassionante".
Lo ha detto presidente della Regione Liguria Giovanni Toti
stamani a Genova a margine di un incontro pubblico sul primo
taglio del moncone ovest del ponte Morandi previsto dopodomani.
   "Venerdì ci sarà il primo atto visibile, però non
trasformiamoci tutti in ingegneri strutturisti - ha detto ancora
Toti -. Il cantiere avrà una sua dinamica, durerà un anno, ci
saranno giornate in cui a occhio nudo vedremo progredire i
lavori, altre in cui non li vedremo progredire perché si
lavorerà altrove. E - ha concluso - ci saranno giornate in cui
alcune strade dovranno essere chiuse". (ANSA).

     YTM-CH
06-FEB-19 12:47 NNN