+T -T


MIGRANTI: ROSSI, ''OBBLIGO MORALE RICORRERE CONTRO DECRETO SICUREZZA E AFFONDARLO''

venerdì 1 febbraio 2019


ZCZC
ADN0101 7 POL 0 ADN POL RTO

          Firenze, 1 feb. - (AdnKronos) - "Ieri a Genova, un ragazzo nigeriano
di nome Prince Jerry, laureato in chimica, con un ottimo italiano e
attivo nel volontariato si è gettato sotto un treno per l''angoscia di
perdere la protezione umanitaria a causa del decreto Salvini. Nello
stesse ore un artigiano, Dino Lambrugo, si è impiccato a Milano mentre
veniva sfrattato da casa sua per un debito di 20.000 euro. In Italia è
in corso una terribile selezione del più forte, che vede cadere i più
fragili e le persone prive di aiuto e protezione. Cos''altro deve
accadere?" Lo scrive su Facebook il presidente della Regione Toscana,
Enrico Rossi.
      "Abbiamo l''obbligo morale di ricorrere contro il decreto sicurezza e
affondarlo. Per consentire a migliaia di persone come Prince di vivere
in questo paese e renderlo più ricco e civile - sostiene Rossi -
Dobbiamo batterci senza quartiere per ricostruire uno stato sociale
degno. Per impedire che persone impoverite a causa della crisi come
Dino, paghino con la vita per colpe non loro. Le battaglie per i
diritti umani e per la giustizia sociale sono due facce della stessa
medaglia".
      (Red-Xio/AdnKronos)
ISSN 2465 - 1222
01-FEB-19 09:22
NNNN