SICILIA: INVESTIRE NELL'ISOLA, ARMAO INCONTRA MULTINAZIONALI USA

lunedì 10 febbraio 2020



ZCZC
ADN0426 7 ECO 0 ADN ECO RSI

     

      Palermo, 10 feb. (Adnkronos) - Attrarre gli investimenti americani in
Sicilia. E' questo l'obiettivo con cui oggi, a Milano, il vice
presidente della Regione siciliana e assessore all'Economia Gaetano
Armao ha incontrato i rappresentanti delle più importanti imprese
americane operanti in Italia. L'incontro è stato organizzato dalla
American Chamber of Commerce in Italy (Amcham Italy) alla presenza del
presidente di Amcham Italy, Luca Arnaboldi, e del consigliere delegato
Simone Crolla. Agenda digitale, zes, incentivi fiscali e finanziari e
semplificazioni amministrative, sono alcune delle misure adottate dal
governo siciliano al fine di agevolare gli investimenti nell'Isola e
illustrate da Armao.

      "Quello tra la Sicilia e gli Stati Uniti - ha dichiarato il vice
presidente - è un rapporto di amicizia antico che ha visto, negli
ultimi due secoli, centinaia di migliaia di siciliani insediarsi nel
Nord America e contribuire attivamente alla costruzione della prima
potenza economica mondiale. Quello statunitense è peraltro il primo
mercato estero di sbocco delle nostre produzioni di qualità, in
particolare quelle del settore agroalimentare. Su queste basi, abbiamo
oggi illustrato i vantaggi derivanti dalle misure di sviluppo
economico, recentemente introdotte, invitando formalmente la business
community americana in Italia a prendere in considerazione la Sicilia
nei loro programmi d'investimento ed espansione, in particolare verso
l'area mediterranea, garantendo il massimo supporto da parte del
nostro governo regionale". (segue)

      (Man/AdnKronos)

ISSN 2465 - 1222
10-FEB-20 11:49

NNNN
ZCZC
ADN0427 7 ECO 0 ADN ECO RSI

      SICILIA: INVESTIRE NELL'ISOLA, ARMAO INCONTRA MULTINAZIONALI USA (2) =

      (Adnkronos) - La Sicilia, ha sottolineato Armao, è oggi un territorio
quasi interamente cablato (90% di copertura in banda ultra larga
certificata dall'I-com Broadband Index 2019) dove strutture
universitarie di rilievo formano giovani laureati con capacità e
competenze di livello internazionale. A queste risorse, che sempre più
spesso trovano impiego al di fuori del territorio siciliano, si vuol
dare finalmente la possibilità di rimanere in Sicilia attraverso la
creazione di nuove imprese e l'attrazione di investimenti e 'nuovi
siciliani' mediante l'offerta di incentivi fiscali.

      Per favorire questi processi, ha evidenziato l'assessore, sono state
azzerate le addizionali fiscali, derivanti dal piano di rientro
sanitario, e si stanno creando nuove opportunità per chi vuol
investire nella frontiera d'Europa attraverso l'introduzione di misure
di semplificazione amministrativa ed incentivi finanziari, per
start-up e nuovi investimenti, che pongono la Sicilia all'avanguardia
nel panorama nazionale.

      (Man/AdnKronos)

ISSN 2465 - 1222
10-FEB-20 11:49

NNNN