Autonomia: Zaia, si scende in piazza se ci sono nuovi intoppi

lunedì 9 settembre 2019



ZCZC
AGI0600 3 POL 0 R01 /


(AGI) - Venezia, 9 set. - Scendere in piazza in caso di nuovi
ostacoli nell'iter per il riconoscimento dell'autonomia "lo
diamo per scontato". L'ha detto il governatore del Veneto Luca
Zaia commentando le recenti dichiarazioni del suo omologo della
Lombardia Attilio Fontana che non ha escluso l'ipotesi di
"scendere in piazza". "Conte governera' l'Italia, se avra' la
fiducia, con un partito che si chiama Pd che aveva impugnato il
nostro referendum e cercato in tutti i modi di ostacolarlo e
con i Cinque stelle che ci hanno preso in giro per 15 mesi di
governo. Per carita' poi magari si puo' essere folgorati sulla
via di Damasco pero'...  - ha continuato - Il governo invece di
raccontarci la storia deve prendere un pezzo di carta bianco e
scrivere la sua proposta di autonomia. Boccia dica al mondo
intero qual e' la sua idea di autonomia, non vorrei ritrovarmi
lo stesso film che ho visto con l'ultimo governo con i Cinque
Stelle che per 15 mesi si sono messi a discutere sul nostro
progetto senza spiegarci il loro". (AGI)
Ve2/Sep
091600 SET 19

NNNN