Piemonte: Cirio, cambiare marcia sui fondi Ue

martedì 18 giugno 2019


ZCZC1691/SXR
OTO81268_SXR_QBKT
R POL S56 QBKT


   (ANSA) - TORINO, 18 GIU - "I fondi europei sono uno strumento
enorme. Finora il Piemonte ha ottenuto risultati positivi in
molti settori ed è in linea con le Regioni italiane ma il nostro
obiettivo devono essere la Baviera, il Rhone Alpes e il Baden
Wuttenberg. Occorre cambiare marcia ed essere più veloci nella
capacità di spesa, dal 2020 dovremo essere più attivi e
protagonisti nella definizione delle nuove strategie per
indirizzare i nuovi fondi". Così il nuovo governatore del
Piemonte, Alberto Cirio,áha aperto oggi a Torino i lavori della
riunione annuale del Comitato di sorveglianza sui fondi europei.
(ANSA).

     PL/BRL
18-GIU-19 10:46 NNN


ZCZC1812/SXR
OTO81438_SXR_QBKT
R POL S56 QBKT
 (2)

   (ANSA) - TORINO, 18 GIU - "E' necessario - ha rimarcato Cirio
- avere una linea di demarcazione su quanto speso finora, su
quanto impegnato ma non speso, e sulle risorse ancora
disponibili. Occorre spendere bene i soldi della vecchia
programmazione e stabilire nuove strategie perché i fondi
possano essere propulsori dello sviluppo del Piemonte".
   "Finora il quadro nel suo insieme - ha ribadito - è positivo,
ma non siamo nella media delle Regioni europee, quindi occorre
provare a risalire la classifica con l'impegno di tutti".
   "La grande sfida - ha concluso - è quella di programmare bene
tutti insieme le prossime risorse perché, se il Piemonte si
mostrerà serio con Bruxelles, riuscirà a ottenere con
l'interlocuzione diretta la necessaria elasticità".
    Alla riunione sono presenti anche i neoassessori regionali
Andrea Tronzano ed Elena Chiorino. (ANSA).

     PL
18-GIU-19 10:59 NNN